Il Damaged Justice Tour, il grande live dei Metallica

In Concerti storici
live dei metallica

1988 – 1989, cambia per sempre la storia live dei Metallica

Nel 1988, i Metallica pubblicarono il loro album della svolta … “And Justice for All”. Nel 1986 era scomparso Cliff Burton, un pezzo importante della band, che aveva dato un grande contributo all’impronta sonora dei Metallica.  Era quindi necessario non solo reagire alla scomparsa di Cliff, ma reinventarsi anche sotto il punto di vista musicale.

Il risultato fu in qualche misura controverso, in quanto i fans storici non si riconobbero completamente nel nuovo sound, ma a livello generale il successo fu enorme, portando la band a catturare una nuova fetta di pubblico. I Metallica passarono dall’essere considerati una band rivolta principalmente al sottobosco thrash-metal, al ruolo assoluto di star mainstream.
Ma quando il loro manager suggerì loro un tour attraverso le principali arene mondiali per supportare l’uscita dell’LP, la band non ne fu immediatamente convinta.
“Risposi più o meno, ‘Seriamente?'” Ricorda il batterista Lars Ulrich. “Sapevamo che avremmo potuto esibirci a Los Angeles, New York, San Francisco, ma affrontare il cuore più profondo dell’America non mi sembrava una grande idea. Nessun gruppo estremo come il nostro aveva mai affrontato un tour completo nei grandi palasport.  Utilizzammo Indianapolis un po’ come cartina al tornasole, per capire quale poteva essere l’impatto. Vendemmo 13.000 o 14.000 biglietti, che nel 1988 per noi fu una vittoria incredibile”

Un nuovo impatto sul pubblico

Durante il Damaged Justice Tour, i Metallica compresero completamente che tipo di impatto poteva avere sulla gente la loro performance live. La band ottenne il primo assaggio della propria potenza nelle esibizioni dal vivo nell’estate del 1988, quando parteciparono al Monsters of Rock Tour, aprendo il festival per i Van Halen e gli Scorpions. La risposta del pubblico fu eccezionale e durante tutto il successivo tour fu un vero crescendo di successi. “E ‘stato grandioso”, disse il bassista Jason Newsted, unitosi alla band nel 1986, in sostituzione del compianto Cliff Burton. “Per un bambino proveniente da una semplice fattoria che si ritrova nella propria band preferita, è stato come un sogno. Non riuscivo neanche a dormire, ogni giorno era un altro sogno che si stava avverando”. Un sogno che durò davvero a lungo per i Metallica: dall’11 Settembre 1988 al 7 Ottobre 1989, attraverso quattro continenti.

La produzione dopo il tour

Il Damaged Justice Tour, ha visto per la prima ed unica volta fin’ora un live dei Metallica nello stato americano del Delaware. Il 7 Agosto 1989 la band si esibì allo Stone Balloon di Newark.
Le registrazioni live dei loro concerti, sono state utilizzate per la prima volta dai Metallica nei lati B dei successivi singoli ed EP.
Il concerto del 5 Febbraio 1989 è stato registrato e “For Whom the Bell Tolls”, “Welcome Home (Sanitarium)”, “Seek and Destroy” e “Creeping Death” sono stati usati come lato B per il singolo “One” in Europa e Giappone.
Entrambe le esibizioni del 29 e 30 agosto 1989 a Seattle, Washington sono state registrate e “Harvester of Sorrow”, “One”, “Breadfan” e “Last Caress” sono stati usati per The Good, The Bad and The Live, il cofanetto in vinile che la band ha pubblicato nel 1990.
Lo stesso mix di questi spettacoli è stato utilizzato sui re-master digitali dei primi quattro album della band, quando sono stati immessi sui circuiti di vendita digitali, anche se in questo caso è stato utilizzato un diverso set di canzoni. Nel 1993, questi concerti furono re-mixati e pubblicati come video nel cofanetto “Live Shit: Binge & Purge”

12 Marzo 1989 Philadelphia, concerto completo

You may also read!

alessandra amoroso

Tour 2019 di Alessandra Amoroso, ecco tutte le date

Sono passati 10 anni, da quando Alessandra Amoroso si è presentata sul palco di Amici. Di strada ne ha

Read More...
inter - milan

Inter – Milan, derby della Madonnina dopo la pausa per la Nazionale

Dopo la pausa per la Nazionale, torna il campionato di Serie A con un evento di grande richiamo: il

Read More...
Ed Sheeran concerti

Ed Sheeran, 3 concerti in Italia nel 2019

A sei mesi dall’uscita del suo ultimo album ÷ (si legge Divide), il cantante britannico Ed Sheeran ha annunciato

Read More...

Leave a reply:

Your email address will not be published.

Mobile Sliding Menu